null

Ronca, idee chiare: «Voglio la Perla»

LE NOSTRE INIZIATIVE 14 apr 2022

Le idee sono chiare: «Voglio vincere la Perla». Camilla Ronca, senza mezzi termini, punta al trofeo che già fu di Girelli, Rosucci e Sabatino. L'attaccante del Lumezzane, capocannoniere del campionato di Eccellenza, è stata la più votata della settimana. I sostenitori non le mancano. «A Pompiano sono fierissimi di me. Lavoro in pasticceria e non vi dico quanti tagliandi hanno portato. Alcuni hanno anche cambiato giornale per seguirmi». Non è la prima volta che partecipa alla competizione. «Mi è capitato già due volte, negli anni passati, e sono arrivata settima e sesta. Quest'anno vorrei davvero vincere: nella mia squadra sto avendo tanto spazio per mettermi in mostra e mi sto impegnando come non mai per sfruttarlo». Ronca, che ha il calcio nel sangue, con la sua ottima tecnica e i suoi micidiali tiri dalla distanza sta dando una grossa mano alle valgobbine, che puntano alla promozione in C.

Nata a Gerolanuova, ha tirato i primi calci in cortile insieme al fratello Lodovico; piano piano a loro si è unita anche la sorella Francesca, poco più giovane di Camilla e da un paio di mesi sua compagna di squadra nel Lume. «Con lei mi trovo da dio, anche se quando entriamo in campo non siamo sorelle ma calciatrici, e come tali ci intendiamo alla grande. Ad averla come compagna di reparto mi diverto, anche se nelle ultime partite l'allenatore ha fatto scelte diverse. Spero tanto di giocare insieme a lei il derby con il 3Team, la squadra dove tutte e due siamo cresciute». Ronca ha giocato da piccola nel Franciacorta e poi a 7 prima di entrare nel 3Team. Il derby sarà a Pasquetta. Mancano poche partite alla fine del campionato, si tirano le fila: tutto è ancora aperto. In cima alla classifica ci sono Vittuone e Lumezzane a pari merito: una vittoria a testa, all'andata un 1-0 proprio grazie al gol di Ronca. Al ritorno, domenica scorsa, meno fortuna: 2-1 per il Vittuone. «Una partita equilibrata e bella - commenta Ronca -. Abbiamo avuto più occasioni, ma loro sono state più ciniche. Se avessimo vinto saremmo in testa, e invece... Non so se ci sarà uno spareggio o se conterà la differenza reti: in quest'ultimo caso noi saremmo avvantaggiate». Anche se il Lume ha perso qualche punto per strada e potrebbe essere ancora più su, è bello avere una rivale così forte. «Certo, siamo alla pari e le nostre partite sono belle da vedere. Domenica siamo uscite non dico contente, ma con la sensazione di aver davvero giocato a calcio». A parte il 3Team, mancano i recuperi con Tabiago, Minerva e Monterosso. «Dovremo stare attente, anche il Monterosso è forte e tutt'altro che fuori dai giochi». Nulla di scontato, insomma. «Sono gare importanti, dovremo soprattutto restare unite come gruppo. Io personalmente mi concentro partita dopo partita. Contro il 3Team intendo trasformare la rivalità e l'agonismo in adrenalina ed energia». Che non le manca di certo.. © RIPRODUZIONE RISERVATA