null
di Anna Castoldi

Perla, super Picchi viaggia a tutto gol

30 mar 2022
Quattro gol realizzati nelle ultime tre gare giocate di campionato per Roberta Picchi, sempre più trascinatrice del Cortefranca FOTO/Stefania AgnesiElena Gervasi, capitano del Cortefranca: è la detentrice della Perla del calcio di Bresciaoggi FOTOLIVE Quattro gol realizzati nelle ultime tre gare giocate di campionato per Roberta Picchi, sempre più trascinatrice del Cortefranca FOTO/Stefania AgnesiElena Gervasi, capitano del Cortefranca: è la detentrice della Perla del calcio di Bresciaoggi FOTOLIVE

Segna in tutte le porte. Roberta Picchi, candidata Perla e bomber del Cortefranca, sale sempre più in alto: negli ultimi tre incontri ha siglato quattro gol, andando a segno in ogni partita. È capocannoniere della Serie B con 12 reti, alla pari con Raffaella Barbieri del San Marino. Domenica ha sbloccato la sfida con la Pro Sesto, inaugurando la rimonta che ha permesso alle franciacortine di imporsi 2-1 (decisiva Martani). «Una grande soddisfazione - commenta la punta - ma il merito va alla squadra, per questo come per tutti gli altri gol: lavora tanto per far arrivare la palla in avanti». Una menzione speciale per Alice Martani, anche lei candidata Perla: entrata verso la fine della gara, ha segnato un gol spettacolare, permettendo alla squadra di aggiudicarsi i tre punti: «È fortissima - commenta Nicoletta Mazza, tecnico delle rossoblù - doveva solo sbloccarsi. Sono così contenta per lei: aspettava tanto il gol e finalmente è arrivato». Ma torniamo a Picchi. Classe 1992, dopo l'infortunio di Scarpellini è capitano: giocatrice storica del Cortefranca, con l'Orobica ha fatto esperienza ai massimi livelli. Questa stagione, però, ha un sapore speciale: le franciacortine, al debutto in B, sono terze. «Da neopromosse è un miracolo non essere nelle ultime posizioni a lottare per la salvezza - afferma Picchi -. Abbiamo lavorato tanto per arrivare qui e siamo determinate a crescere ancora». In questo percorso una tappa significativa è stata la vittoria per 2-1 contro il Como, favorita per il salto in A. Gol decisivo di Picchi: «Una super-prestazione di tutte. Loro sono più forti, ma noi siamo riuscite a eseguire alla perfezione quello che il mister ci aveva chiesto e il risultato è arrivato. Il mio gol è venuto da un recupero palla seguito da una rapida triangolazione con Vivirito: mi sono trovata davanti alla porta ed ero particolarmente ispirata». Dal Como alla doppietta contro il Cittadella, travolto 5-1: «Siamo in un momento magico - prosegue Picchi - è difficile mantenere e ripetere queste prestazioni, ma il bello è che siamo qui e siamo vive. E giochiamo a viso aperto». In squadra è tornata finalmente Scarpellini, dopo un anno di stop causa rottura del crociato: «È tra le migliori giocatrici della B - dice Picchi - la felicità di riaverla in campo è immensa. Essere il suo vice capitano è un onore: sono felice che sia quasi ora di restituirle la fascia definitivamente». Picchi rende sempre onore alla squadra, ma che cosa dicono le compagne di lei? Per capitan Scarpellini «Robi sta facendo qualcosa di straordinario, molte volte non se ne rende conto. È una colonna portante del Cortefranca». Per Nicoletta Mazza «è una delle ultime prime punte vere rimaste. Aiuta la squadra a far salire il baricentro, ha struttura e dentro l’area è micidiale». Per Guya Vavassori, difensore, è «un punto di riferimento in campo: nei momenti di difficoltà è colei che garantisce aiuto ed equilibrio. Altruista e cinica, precisa e potente. In una parola: preziosa». Il suo segreto? «Sabato sera risottino».•. © RIPRODUZIONE RISERVATA