Le storie

Di Michele Laffranchi sport@bresciaoggi.it

Il baby Vignetti: bomber, leader e re dei social

04 mag 2021
L’attaccante Giacomo Vignetti, classe 2000 e punto di forza del Real Dor L’attaccante Giacomo Vignetti, classe 2000 e punto di forza del Real Dor

Il re dei social: Giacomo Vignetti, nella corsa al premio di Next Generation, s’è già ritagliato un doppio spazio di lusso nel bonus per il più apprezzato su Instagram. I suoi «reel»la fanno ormai da padrona e, con 122 like, si è aggiudicato i 300 punti extra per la seconda settimana consecutiva. La sua corsa è brillante anche nella classifica generale: l’attaccante classe 2000 è quarto con 8264 punti, ai margini del podio occupato momentaneamente da Alberto Faloretti, Davide Panina e Luca Brunelli. È inoltre il giocatore di Promozione messo meglio in classifica, ad accentuare ulteriormente la felicità di un momento d'oro anche senza pallone: «Il gruppo della Juniores del Real Dor e i miei amici intimi mi stanno sostenendo tanto – sottolinea riconoscente l'attaccante dei neroarancio di Promozione –: in generale essere candidato a un premio così importante non può fare che piacere. Soprattutto per la Juniores, di cui sono stato un po’ il riferimento nei mesi scorsi». Giovane sì, ma già in grado di trascinare la squadra con leadership e carisma. «Ho cercato di essere per loro quello che Mocinos è per me in prima squadra al Real Dor - spiega Vignetti -: un capitano e un punto di riferimento. E in attacco gioco con Francesco Contratti, che ha solo un anno più di me e che conosco praticamente da sempre: mi sto trovando bene nell’ambiente». Purtroppo, da ottobre la stagione è ormai ferma e sul campionato di Promozione è stata calata anzitempo la saracinesca. «Stare lontano dal calcio è difficile - racconta con amarezza il giovane attaccante classe 2000 -: lo spogliatoio del Real Dor era ormai divenuto una seconda famiglia. Dopo un periodo fra Juniores e prima squadra, ero stato promosso in maniera continuativa fra i grandi: vedere interrotta così la stagione è stata una botta morale non da poco. Non vedo l'ora, la stagione prossima, di tornare a fare in sicurezza quello che più mi piace». Nel suo viaggio nel mondo del calcio, due sono le stelle polari individuate da Vignetti: una brilla ancora, l'altra ha smesso di farlo da pochi giorni: «Devo tanto a Fulvio Sanna, che è venuto a mancare poco tempo fa - racconta commosso il centravanti neroarancio -: mi ha voluto alla Pavoniana, coccolandomi e facendomi crescere. Un’altra figura fondamentale è Francesco Este, che mi ha voluto prima a Rezzato e poi alla Vighenzi, vincendo il campionato». Fino al salto coi grandi nelle ultime due stagioni a singhiozzo, con la Promozione al Real Dor. Nell'attesa di tornare a trascinare il reparto offensivo neroarancio, il classe 2000 si gode la candidatura alla Next Generation di Bresciaoggi, dove sta spopolando sui social. Pronto a brillare da agosto anche sui campi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In collaborazione con