null
di Michele Laffranchi

Tra Ciliverghe e Cbc tanti duelli dorati

LE NOSTRE INIZIATIVE 21 mar 2022
All’andata il derby a tinte gialloblù si è acceso in avvio con il gol di Mennucci per il CBC; Pasotti e Albini hanno ribaltato il risultato: è finita 2-1 per il CilivergheUn contrasto di gioco con protagonista Marco Valotti (a destra) del Cili All’andata il derby a tinte gialloblù si è acceso in avvio con il gol di Mennucci per il CBC; Pasotti e Albini hanno ribaltato il risultato: è finita 2-1 per il CilivergheUn contrasto di gioco con protagonista Marco Valotti (a destra) del Cili

Classifica identica e necessità simili: Ciliverghe e Cazzagobornato giocano d’anticipo questo pomeriggio in Eccellenza, trovandosi alle 15 a «Casa Cili» in un crocevia fondamentale nella lotta salvezza del girone C. Per i candidati al Pallone d’Oro delle due formazioni colorate di gialloblù il match è la vetrina perfetta per mettersi in mostra: tra le nomination al premio di Bresciaoggi sarà out soltanto Mariano Scidone (tra i padroni di casa), mentre gli altri protagonisti saranno tutti presenti. L’anticipo è motivato dal prossimo impegno in Coppa Italia del Ciliverghe: mercoledì alle 14.30, ancora a «Casa Cili», gli uomini di Sergio Volpi sfideranno l’Alba piemontese per l’ultimo (e decisivo) match del triangolare degli ottavi di finale. Prima di pensare alla sfida che potrebbe valere il pass tra le migliori otto squadre della fase nazionale, il Ciliverghe è atteso da una partita altrettanto cruciale in campionato: il Cazzagobornato veleggia a 28 punti, alla pari dei mazzanesi, ed entrambe si trovano soltanto un punto sopra la zona play-out: «Sarebbe sciocco pensare già alla Coppa Italia – sintetizza Volpi –: la classifica non ci consente errori e vogliamo evitare qualsiasi sorpresa sgradita. Per farlo c’è una strada soltanto: dimenticare il passo falso di Castiglione e tornare a essere quelli che hanno messo in difficoltà Valcalepio, Rovato e Fezzanese». Andamento bipolare quest’anno per il Cili: incontenibile in Coppa Italia quanto claudicante in campionato. Volpi si affiderà al solito 4-3-3: recuperati in mezzo al campo Albini e Taylor, ancora out invece, oltre allo stesso Scidone, Ait Bakrim, Pedrinelli e Brunelli. Servirà una prestazione di carattere da parte dei candidati al Pallone d’Oro: dall’estremo difensore Daniele Spezia, passando per il tuttofare Andrea Gentili, fino all’asso offensivo Marco Valotti. Dall’inizio di questa settimana nella lista del premio dorato s’è aggiunto pure Filippo Lauricella, meritevole di una delle cinque «wild card» assegnate dalla redazione sportiva di Bresciaoggi. Un’altra se l'è guadagnata Gianandrea Masperi, stella della mediana del Cazzagobornato: fa compagnia al portiere Eugenio Paderno, al difensore Alberto Carminati e agli esterni offensivi Anthony Minessi e Simone Inverardi. Stando in famiglia, la situazione in casa Cazzagobornato è riassunta dal padre di Simone, il tecnico Roberto: «Eccezion fatta per la sconfitta di Lumezzane, arriviamo da una serie di gare in cui abbiamo mosso la classifica – sottolinea Inverardi senior –: gli ultimi due pareggi lasciano però un po’ l’amaro in bocca, perché in entrambi i casi siamo stati raggiunti da situazione di vantaggio. Resto fiducioso: se andiamo ad analizzare le occasioni create penso meritassimo di vincere». In chiave salvezza è uno scontro decisivo: «Ci sarà sicuramente un po’ di tensione – conferma il tecnico del Cazzagobornato alla vigilia del match –: siamo a pari punti e in un girone tanto competitivo non puoi permetterti incertezze. Non è semplice contro nessun avversario: da qui a fine campionato saranno tutte battaglie». Tra i franciacortini out Lanza e in forse Lorenzi. Appuntamento oggi pomeriggio a «Casa Cili»: la salvezza diretta di Ciliverghe e Cazzagobornato passa inevitabilmente dallo scontro diretto odierno. Le stelle del Pallone d’Oro Bresciaoggi, da ambo le parti, dovranno brillare più che mai.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA